Questo sito potrebbe utilizzare anche cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca su "Maggiori dettagli". Chiudendo questo banner e proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori dettagli

Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità

Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni (CUG)

Il CUG è stato istituito in Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata – Verona con deliberazione n. 210 del 23 marzo 2011, in ossequio alle disposizioni dell'art. 21 della L. n. 183 del 4.11.2010 e con successiva deliberazione n° 498 del 22/07/2011 è stato approvato il regolamento che disciplina finalità e modalità di funzionamento del Comitato Unico di Garanzia.
È un organismo paritetico, costituito da un numero pari di componenti, con carica quadriennale, di nomina sindacale e di componenti di nomina aziendale, in cui sono rappresentate tutte le professionalità dell’Azienda: mediche, sanitarie, professionali, tecniche ed amministrative, delle tre aree contrattuali della dirigenza medica, della Dirigenza Sanitaria, Professionale, Tecnica ed Amministrativa, e del Comparto.
Nel 2015, con deliberazione n°506 del 13/07/2015 è stato costituito il nuovo Comitato Unico di Garanzia per il quadriennio 2015-2019, in carica fino alla costituzione del nuovo Organismo.
Presidente del Comitato è la dott.ssa Marina Spallino, dirigente amministrativo, Direttore della UOC Affari Generali; vicepresidente è la dott.ssa Valeria Perilli, Dirigente Analista, Direttore della UOC Controllo di Gestione.

Il Comitato Unico di Garanzia opera in stretto raccordo con il vertice amministrativo dell’Azienda, e con i Servizi aziendali e attraverso il proprio ruolo propositivo, consultivo e di verifica intende perseguire le finalità di:

  • contribuire a promuovere nell'ambiente di lavoro parità e pari opportunità di genere, impegnandosi al fine di garantire l'assenza di qualunque forma di violenza morale e psicologica e di discriminazione, diretta e indiretta, relativa all'orientamento sessuale, alla razza, alla lingua, all'origine etnica, alla disabilità, alla religione ed alle condizioni personali e sociali;
  • contribuire a favorire la promozione di un ambiente di lavoro improntato al rispetto dei principi di pari opportunità, di benessere organizzativo e di contrasto a qualsiasi forma di discriminazione e di violenza morale e psichica nei confronti dei lavoratori e delle lavoratrici anche attraverso la promozione e la diffusione di una cultura orientata alla formazione ed all'informazione in tema di pari opportunità e di rispetto della dignità della persona nel contesto lavorativo;
  • contribuire a promuovere la conciliazione tra impegni di vita privata e vita lavorativa a favore dei/delle dipendenti dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata – Verona.

INIZIATIVE, PROGETTI, ATTIVITA’ PROMOSSI E REALIZZATI DAL CUG

Piano Triennale delle Azioni Positive 2021-2023

Con deliberazione n° 1381 del 30/12/2020 è stato approvato il Piano di azioni positive per il triennio 2021-2023, nell’ambito delle finalità espresse dalla L. 125/1991 di: “favorire l’occupazione femminile e realizzare l’uguaglianza sostanziale tra uomini e donne nel lavoro, anche mediante l’adozione di misure, denominate azioni positive per le donne, al fine di rimuovere gli ostacoli che di fatto impediscono la realizzazione di pari opportunità”.
Il Piano triennale di azioni positive, elaborato dal Comitato Unico di Garanzia, condiviso dalla Direzione aziendale e approvato con il parere favorevole della Consigliera di Parità della Provincia, si sviluppa su tre principali ambiti di finalità nel contesto lavorativo riguardanti:

  • la promozione del benessere organizzativo e lavorativo, anche attraverso il contrasto alle forme di discriminazione;
  • la promozione di iniziative per favorire la conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro;
  • iniziative di comunicazione all’interno dell’Azienda per diffondere le principali attività intraprese.

Codice di Condotta per la tutela della libertà e della dignità della persona

Con particolare riferimento all'esigenza di contribuire a favorire il contrasto a qualsiasi forma di discriminazione, di mobbing e violenza morale e psichica è stato elaborato dal Comitato Unico di Garanzia il nuovo Codice di Condotta per la tutela della libertà e della dignità della persona, approvato dal Direttore Generale con deliberazione del 24.12.2014 n° 872.
Il Codice di Condotta è documento ufficiale dell'Ente, previsto dall'Atto aziendale, e definisce i principi, i valori e le regole fondamentali di gestione dell'organizzazione per contrastare situazioni di disagio lavorativo e promuovere il benessere organizzativo, rappresentando pertanto un significativo segnale di attenzione da parte dell'Azienda verso i lavoratori e le lavoratrici con l'intendimento di promuovere un clima favorevole al rispetto della libertà e della dignità della persona che lavora. Con l'adozione del Codice di Condotta l'Azienda si è proposta di offrire ai/alle propri/e dipendenti uno strumento per contribuire a prevenire e contrastare l'insorgere di comportamenti quali discriminazioni, molestie, molestie sessuali, mobbing, riguardante ogni forma di violenza morale e psichica ripetuta nel tempo, attuata nell'ambito lavorativo dal datore di lavoro o da altri dipendenti nei confronti di un/una lavoratore/lavoratrice.
Il Codice di Condotta prevede che la persona che si ritenga oggetto di uno dei comportamenti discriminatori ivi descritti possa, fatta salva la tutela in sede penale e civile, attivare delle procedure al fine di ottenere l'interruzione del comportamento o comunque di favorire il superamento della situazione.

Consigliera di fiducia

Per consentire la concreta applicazione del Codice di Condotta, il Comitato Unico di Garanzia ha avviato, istruito e concluso, su mandato della Direzione, la procedura per l’assegnazione dell’incarico di Consigliere di Fiducia, che rappresenta la figura centrale ed essenziale per l’attuazione del Codice di Condotta.
La Consigliera di fiducia è presente in Azienda dal 2012; l’attuale incarico è stato affidato dal Commissario nel luglio 2020 alla dott.ssa Francesca Torelli, professionista che ha già ricoperto tale ruolo presso l’Azienda nel triennio 2016-2019 che svolge l'attività di ascolto, informazione e trattazione dei casi sottoposti alla sua attenzione ai fini della soluzione in conformità e secondo le indicazioni del Codice di Condotta dell’AOUI.
Molteplici sono le iniziative formative ed informative nelle quali la Consigliera è coinvolta e molto costruttivo è il rapporto instauratosi con la Direzione aziendale, i Servizi maggiormente interessati e con il Comitato Unico di Garanzia. L'attività svolta della Consigliera di fiducia si è rivelata molto utile consentendo in molteplici occasioni di individuare soluzioni evitando il ricorso ad altri strumenti e la presenza della Consigliera in Azienda è molto apprezzata dal personale.
La Consigliera di Fiducia riceve, previo appuntamento, il secondo, terzo e quarto mercoledì del mese dalle ore 14.30 alle 16.30 presso il Servizio di Psicologia Clinica della sede ospedaliera di Borgo Trento, al 4° piano lato Mameli dell’Edificio Geriatrico e risponde al n. 045 8122519 ed alla mail consigliere.fiducia@aovr.veneto.it

Baby parking – Spazio bimbi creativo Polo Confortini

Nel triennio 2017-2019 è stato attivo il Baby parking - Spazio bimbi creativo in uno spazio della hall del Polo Confortini, uno spazio interamente dedicato ai più piccoli, sotto la costante supervisione di educatrici qualificate ed esperte della Cooperativa Sociale Cercate con il compito di organizzare attività di gioco e di aggregazione sociale differenziate per fasce d’età, dedicato a bambini/e in età compresa tra 13 mesi e 8 anni, figli dei/delle dipendenti dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona, oltre ai figli di utenti e visitatori.
Un servizio innovativo rivolto ai genitori con la necessità di lasciare i propri figli accuditi per qualche ora in un luogo protetto, accogliente e sicuro o, per gli esterni, impegnati in visite mediche, ritiro referti o a far visita ad una persona ricoverata.
L’aspetto principale dell’iniziativa riguarda sia la capacità di offrire una risposta adeguata ad una esigenza estemporanea in un luogo vicino e facilmente accessibile sia un concreto aiuto per il personale dipendente e per gli esterni in favore della conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro.

Centro estivo Villa Buri a favore dei figli dei dipendenti

Il CUG promuove da molti anni centri ricreativi estivi che vengono realizzati presso Villa Buri, con regolare cadenza annuale, concordando con gli organizzatori una particolare scontistica riservata ai dipendenti sulle quote di iscrizione dei bambini. L'iniziativa è rivolta ai figli dei/ delle dipendenti ed ha ricevuto costanti apprezzamenti da parte dei partecipanti per la qualità e la varietà dei servizi offerti e per il sostegno offerto ai genitori nella gestione dei figli durante il periodo di chiusura delle scuole.

Centro Polifunzionale “Fiorito”

Nel periodo estivo degli anni 2017-2018-2019, grazie alla collaborazione tra il Centro Universitario Sportivo d'Ateneo e il Comitato Unico di Garanzia dell'AOUI, è stato possibile per tutti i dipendenti dell'Azienda, effettuando il tesseramento stagionale al CUS Verona, usufruire dei servizi del Centro Polifunzionale “Fiorito”, adiacente all'Ospedale di Borgo Roma, per svolgere attività fisica e sportiva – piscina, pista di atletica, campo da calcetto, tennis e volley, oltre che numerosi corsi (aquagym, zumba, pilates etc) e un parco di oltre sei ettari per rilassarsi nel verde.

Parco Termale Aquardens

Negli anni 2017-2018-2019 grazie alla convenzione sottoscritta tra Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona e Aquardens, parco termale situato a Santa Lucia di Pescantina, su iniziativa del Comitato Unico di Garanzia, i/le dipendenti dell'AOUI hanno usufruito di una speciale scontistica a loro riservata sulla tariffa intera giornaliera d’ingresso. Si sta verificando la permanenza delle condizioni per il rinnovo della convenzione per l’autunno-inverno 2021.

Corso di fisioterapia in Azienda per il benessere dei dipendenti

L’iniziativa riguarda la realizzazione di un corso gratuito svolto in più edizioni di fisioterapia preventiva specifica per la colonna vertebrale e le grandi articolazioni, rivolto a tutti i/le lavoratori/trici e non solo alle persone affette da patologie muscolari o articolari, guidato da fisioterapisti esperti dell’AOUI, realizzato negli spazi delle palestre delle due sedi ospedaliere. Il corso fornisce nozioni teoriche di anatomia e biomeccanica, e informazioni pratiche per un corretto stile di vita, per il mantenimento del benessere fisico e per la prevenzione delle principali disfunzioni muscolo-scheletriche. L’iniziativa, proposta dal Corso di Laurea in Fisioterapia e dalla UOC di Riabilitazione Funzionale e condivisa e sostenuta dal CUG, è stata avviata con l’inserimento nel Piano formativo aziendale per l’anno 2017 ed è stata riproposta per il 2018, il 2019, il 2020 e il 2021, considerati la numerosa partecipazione e l’ottimo gradimento registrati tra i dipendenti, con la disponibilità di tutte le edizioni andata sempre esaurita.

Corso di camminata veloce presso il Parco S.Giacomo di Borgo Roma

Nella primavera del 2020, dal 18 maggio all’11 giugno, è stato organizzato un corso di camminata veloce per dipendenti all’interno del Parco San Giacomo di Verona, nelle giornate di lunedì-martedì-mercoledì-giovedì con orario 16:15 – 17:00, promosso dal Corso di Laurea in Fisioterapia, in collaborazione con il Comitato Unico di Garanzia. L’iniziativa è stata rinnovata anche per la primavera 2021 suddivisa in tre giornate, lunedì, mercoledì e venerdì, con il medesimo orario.

Corso di apprendimento di alcune tecniche per gestire lo stress

Il corso gratuito, proposto dall’USD di Psicologia Clinica e promosso e realizzato in collaborazione con il CUG, è rivolto a tutti/e i/le dipendenti e si propone di lavorare sull’esperienza del benessere per sperimentare come diminuire la tensione psicofisica sviluppando strategie efficaci di adattamento alle situazioni.
Gli obiettivi sono di contribuire al miglioramento del benessere dei lavoratori/delle lavoratrici e di consentire ai partecipanti l’apprendimento di alcune tecniche “antistress” e la loro autogestione.
Il corso, affidato ad una psicologa e psicoterapeuta che ha già maturato esperienza nell’ambito delle tecniche oggetto dell’approfondimento, è stato avviato nel mese di marzo 2018 come progetto sperimentale inserito nel Piano formativo aziendale ed è stato riproposto anche nel 2019, dati l’ottimo gradimento ed interesse registrati nelle prime edizioni, con la disponibilità andata esaurita in breve tempo. Si sta verificando la permanenza delle condizioni per la prosecuzione del corso, a causa dei limiti posti dalla situazione di emergenza sanitaria.

Progetto “Fisioterapia in Azienda per il benessere dei dipendenti” - bando di concorso SPISAL “Verona aziende sicure 2.0 – guadagnare salute 2018/2020”

Il progetto “Fisioterapia in Azienda per il benessere dei dipendenti” presentato dalla UOC Servizio Prevenzione Protezione Aziendale con la collaborazione del CUG ha ottenuto il contributo di € 15.000,00 previsto dal bando di concorso “Verona aziende sicure 2.0 – guadagnare salute 2018/2020” emanato dallo SPISAL per la presentazione di proposte progettuali finalizzate alla promozione della salute e del benessere organizzativo negli ambienti di lavoro.
E’stato acquistato in favore dell’attività fisioterapica in Azienda destinata ai dipendenti sia materiale elettronico fondamentale alla condivisione dell’esperienza e delle conoscenze (PC, videocamera e tablet), sia materiale prettamente tecnico pratico come tappettini, teli, rulli e palle da pilates, fasce elastiche.

Servizio di educatori a domicilio in favore del personale sanitario di AOUI durante l’emergenza Covid-19

Grazie alla collaborazione tra il Comitato Unico di Garanzia dell’AOUI, la Cooperativa Sociale Azalea Onlus e Il Gruppo 4 Chiacchiere è stato attivato nel mese di aprile 2020 un servizio a domicilio garantito da educatori qualificati ed esperti al fine di coadiuvare la gestione dei minori da 0 a 14 anni, figli di dipendenti di AOUI impegnati in prima linea a fronteggiare l’emergenza Covid19.
Il costo è stato interamente sostenuto dal Gruppo 4 Chiacchiere, per un totale complessivo di 435 ore utilizzato in brevissimo tempo, grazie ad una raccolta fondi destinata alla realizzazione di questo progetto, quale gesto di solidarietà in occasione dell’emergenza sanitaria.
Terminate le ore a disposizione, la Direzione Generale ha accolto la proposta del Comitato Unico di Garanzia dell’Azienda, affidando alla Cooperativa Sociale Azalea Onlus la prosecuzione, per altre 435 ore, della gestione del servizio di educatori a domicilio a favore dei/delle dipendenti AOUI dell’area medica e sanitaria; il costo è stato sostenuto da AOUI trovando copertura nel fondo aziendale “Emergenza Coronavirus” alimentato dalle donazioni ricevute da persone fisiche e giuridiche.
Il servizio ha contribuito ad offrire uno strumento concreto e molto apprezzato di supporto ai/alle dipendenti nella difficile gestione dei figli, resa maggiormente critica dalla chiusura delle scuole.

Eventi promossi ed organizzati dal Comitato Unico di Garanzia inseriti nel programma della manifestazione “Ottomarzo. Femminile, plurale 2019” promossa dall’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Verona.

  • Incontro di presentazione dei libri della dott.ssa Luisa Nadalini
    Il 14 marzo 2019 presso la Sala Mostre (Piazza Canneto) del Polo Confortini, Ospedale di Borgo Trento, si è tenuto l’incontro con la dott.ssa Luisa Nadalini, Responsabile UOS Psicologia Clinica BT, di presentazione dei suoi due romanzi “L’inganno di una persona per bene” e “Dall’alto non ti vedo”.
    L’autrice ha raccontato, conversando con il giornalista Roberto Zoppi, le storie e gli intrecci dei personaggi che ha creato ed inserito in due narrazioni a sfondo giallo ambientate in un ospedale immaginario della provincia veronese. Il contesto è quello della psicologia ospedaliera e di quanto sia importante curare (anche) con la parola; l’ascolto e il linguaggio come elementi preziosi che possono aiutare a combattere paure e fantasmi e stimolare un nuovo modo di concepire se stessi.
  • Mostra itinerante "Com'eri vestita?"
    Nel mese di marzo 2019 la Sala Mostre del Polo Confortini, su iniziativa del Comitato Unico di Garanzia dell’AOUI di Verona, ha ospitato la mostra itinerante "Com'eri vestita?", promossa dall’associazione "Isolina e...".
    ‘Com’eri vestita? è un’esposizione di abiti che intendono rappresentare l’abbigliamento indossato dalle donne nel momento in cui hanno subito violenza e narrare con brevi didascalie la storia legata a ciascuno degli abiti esposti.
    Ospitare questa iniziativa, inserita nel programma della manifestazione “Ottomarzo. Femminile, plurale 2019” all’interno degli spazi ospedalieri ha voluto rappresentare da parte dell’Azienda un segnale di attenzione e di rispetto nei confronti delle donne e dei loro diritti.
  • Tavola rotonda “Medicina di genere: la cultura dell’attenzione alla salute delle donne”
    Il 10 aprile 2019 presso la Hall dell’Ospedale della Donna e del Bambino è stata organizzata dal CUG la tavola rotonda rivolta a tutti i/le dipendenti dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona dal titolo “Medicina di genere: la cultura dell’attenzione alla salute delle donne” L’iniziativa ha voluto porre l’attenzione su quanto in questo ultimo decennio nel campo della pratica clinica e delle cure si è assistito ad un cambio di paradigma che ha riconosciuto la necessità di ragionare ed agire in un’ottica di medicina specifica. Uomini e donne, anche quando soggetti alle stesse patologie, presentano sintomi, progressione di malattia e risposta ai trattamenti molto diversi tra loro e di conseguenza le differenze di genere influiscono su prevenzione, diagnosi e cura delle malattie. Hanno partecipato in qualità di relatori, condividendo le proprie esperienze nei rispettivi ambiti di cura il dott. Roberto Castello, Direttore UOC Medicina Generale Ospedale di Borgo Trento, il dott. Vincenzo Di Francesco, Direttore UOC Geriatria A Ospedale di Borgo Trento, la dott.ssa Michela Nosè, Dirigente Medico UOC Psichiatria Ospedale di Borgo Roma, il dott. Giorgio Ricci, Dirigente Medico UOC Pronto Soccorso Ospedale di Borgo Trento e la dott.ssa Roberta Siani, psicoterapeuta e professoressa a contratto presso Università degli Studi di Verona che ha moderato l’incontro.

Eventi promossi ed organizzati dal Comitato Unico di Garanzia inseriti nel programma delle iniziative promosse dall’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Verona in occasione del 25 novembre 2019, Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne

Spettacolo “Due donne ai raggi X – Marie Curie e Hedy Lamarr”

  • Lo spettacolo “Due donne ai raggi X – Marie Curie e Hedy Lamarr”, di e con Gabriella Greison, rappresentato da diversi anni con successo nei teatri italiani, si è svolto il 29 novembre presso il Teatro Alle Stimate di Verona e offerto a titolo gratuito alle/ai dipendenti dell’Azienda ed alla cittadinanza. L’iniziativa, in quanto inserita nel programma delle iniziative per la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, è stato introdotto da una presentazione delle azioni e dei progetti garantiti dall’Azienda a sostegno delle donne vittime di violenza.
    Gabriella Greison -fisica, scrittrice, e attrice – ha portato in scena il monologo tratto dal suo libro “Sei donne che hanno cambiato il mondo”, che celebra la figura di Marie Curie, geniale scienziata e precursore delle battaglie sociali per il raggiungimento di pari dignità e diritti tra donne e uomini, raccontando le difficoltà incontrate e i successi raggiunti, e di Hedy Lamarr, scienziata e inventrice del wifi moderno, e allo stesso tempo star di Hollywood, con le sue debolezze, le sue passioni, il suo spirito libero.
    Due persone che hanno fatto grande la Scienza e che, grazie al loro impegno, bravura e determinazione, hanno giocato un ruolo importante nel sovvertire i comuni pregiudizi della società maschilista a cavallo tra '800 e '900. Per questo lo spettacolo si arricchisce di un valore, che va al di là delle storie individuali di queste due donne eccezionali”
  • Tavola rotonda “In difesa delle donne: la risposta delle istituzioni e del territorio”
    L’iniziativa, rivolta ai/alle dipendenti dell’Azienda e alla cittadinanza tutta, dal titolo “In difesa delle donne: la risposta delle istituzioni e del territorio” organizzata in data 5 dicembre 2019 presso la Sala Mostre del Polo Chirurgico Confortini, ha voluto affrontare la tematica della violenza sulle donne sotto molteplici aspetti; al fine di offrire una panoramica gli interventi hanno affrontato la problematica sia il profilo normativo, fornendo uno sguardo all'evoluzione legislativa di riferimento, sia il profilo socio-sanitario, illustrando le modalità dell’accoglimento “protetto” garantito alle vittime da parte dei pronto soccorsi cittadini e della rete territoriale che comprende principalmente case famiglia protette e centri antiviolenza. L’incontro è stato altresì arricchito dalla testimonianza di “Martina” - introdotta dalla dott.ssa Tecla Pozzan, Dirigente psicologa AOUI - una ragazza che ha subito violenza e che ha saputo trasformare le sofferenze patite in opportunità di rinascita e crescita.
    Sono intervenuti, condividendo le proprie esperienze nei rispettivi ambiti, la prof.ssa Alessandra Cordiano, docente di Diritto Privato presso l’Università degli Studi di Verona, la Sig.ra Luigina Longo, Coordinatrice Pronto Soccorso BT e il dott. Giorgio Ricci, Responsabile Centro Antiveleni AOUI, la dott.ssa Anna Maria Sanson Presidente Consulta delle Associazioni Femminili del Comune di Verona e Vicepresidente Casa della Giovane di Verona e la dott.ssa Roberta Siani, psicologa, psicoterapeuta e professoressa a contratto presso l’Università degli Studi di Verona nel ruolo di moderatrice.

Spettacolo teatrale “Einstein & me” di G.Greison, 13 giugno 2019

La serata di rappresentazione dello spettacolo “Einstein & me”, di e con Gabriella Greison, promossa dal Direttore Generale ed organizzata dal Comitato Unico di Garanzia, si è svolta il 13 giugno presso il Teatro Alle Stimate di Verona, con entrata offerta a titolo gratuito a tutte/i le/i dipendenti, che hanno potuto partecipare con un accompagnatore.
Il racconto messo in scena nel monologo teatrale ha rappresentato un’occasione per condividere con le colleghe e i colleghi un momento diverso al di fuori del quotidiano lavorativo.

Evento promosso ed organizzato dal Comitato Unico di Garanzia inserito nel programma delle iniziative promosse dall’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Verona in occasione del 25 novembre 2020, Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne.

Nel pomeriggio del 19/11/2020 è stato realizzato un workshop su piattaforma digitale (webinar) da titolo "Quando #iorestoacasa non è rassicurante: l'impatto del Covid-19 sulla violenza domestica e possibili vie d'uscita" della durata di circa 1 ora e mezza, durante il quale le professioniste che hanno condotto l'evento, dott.ssa Franca Consorte - psicologa e responsabile del Centro Antiviolenza Legnago Donna - e dott.ssa Roberta Siani - psicologa e psicoterapeuta-, hanno condiviso con il pubblico collegato riflessioni sull'impatto dell'emergenza sanitaria causata dal Covid-19 sulla violenza nei confronti delle donne.

Eventi organizzati e promossi dal Comitato Unico di Garanzia inseriti nel programma della manifestazione “Ottomarzo. Femminile, plurale 2021” promossa dall’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Verona.

L’11 marzo è stata promossa una tavola rotonda online su piattaforma digitale, organizzata dal Comitato Unico di Garanzia dell’AOUI, in collaborazione con Lions VR Gallieno e Quid Impresa Sociale dal titolo “Quid, una storia di innovazione e successo femminile: focus su Libera-mente, progetto di welfare aziendale”.
L’iniziativa è stata l’occasione per condividere e raccontare l'eccezionale esperienza di successo nel mondo imprenditoriale di Quid Impresa Sociale e della sua fondatrice Anna Fiscale, già premiata dal Presidente della Repubblica, con un progetto innovativo che pone in primo piano l'inclusione del femminile nel mondo del lavoro, toccando tematiche quali la conciliazione tempi di vita e tempi di lavoro e l'empowerment femminile, centrali nel programma di welfare di Quid "Libera-mente".
Sono intervenute la dott.ssa Anna Fiscale, Presidente e fondatrice Quid Impresa Sociale, la dott.ssa Valeria Valotto, Vicepresidente Quid Impresa Sociale, la dott.ssa Maria Antonietta Bergamasco, Associazione D-Hub e la dott.ssa Roberta Siani, psicologa e psicoterapeuta, come moderatrice.

Progetto “Invito alla lettura” in collaborazione con l’Associazione Soroptimist Club di Verona per la gestione di una biblioteca pubblica a scaffale aperto presso l’Ospedale Donna Bambino.

Grazie alla convenzione sottoscritta tra Comitato Unico di Garanzia e Soroptimist Club di Verona è di prossimo allestimento una piccola biblioteca di libero scambio destinata da utenti, visitatori e personale in appositi spazi presso i padiglioni 29 e 30 dell’Ospedale della Donna e del Bambino di Borgo Trento con la donazione ciclica da parte dell’associazione di pubblicazioni di vario genere (romanzi, saggi, libri per ragazzi).
Il servizio è stato promosso nell’ottica di una sempre maggiore umanizzazione dell’ambiente sanitario che tenga nella dovuta attenzione il comfort psicologico dei cittadini utenti, dei loro famigliari nonché di tutto il personale AOUI.

Il CUG ha promosso e realizzato negli anni varie iniziative formative ed informative, anche attraverso la partecipazione attiva a numerosi eventi organizzati sia dall'AOUI, sia da altri soggetti.

Iniziative formative del 2019 - 2020:

  • Evento formativo “Benessere organizzativo e qualità del lavoro: la Consigliera di fiducia e gli altri strumenti offerti dall’Azienda ai propri dipendenti”
    Il CUG ha organizzato in data 14 novembre 2019 una giornata formativa dal titolo “Benessere organizzativo e qualità del lavoro: la Consigliera di fiducia e gli altri strumenti offerti dall’Azienda ai propri dipendenti” presso l’Aula Incontri del Centro Medico Culturale G.Marani.
    L’iniziativa è stata organizzata con lo scopo di accrescere nei dipendenti la consapevolezza degli strumenti loro offerti a fronte di situazioni di discriminazione diretta/indiretta, molestie e mobbing, al fine di individuare le azioni più opportune per prevenire e gestire queste fonti di disagio personale e di malessere organizzativo.
    Hanno partecipato la dott.ssa Francesca Torelli, Consigliera di fiducia AOUI, con una relazione sull’azione svolta ed i risultati ottenuti in questi tre anni di attività, la dott.ssa Laura Bonato - Direttore UOC Gestione Risorse Umane – che ha presentato un inquadramento normativo in materia di benessere organizzativo e sui relativi strumenti messi a disposizione dall’Azienda ai propri dipendenti e la dott.ssa Cinzia Biondani – Dirigente Psicologo della UOC Prevenzione e Protezione Aziendale – che ha illustrato risultati e prospettive dell’indagine di clima 2019.
  • Evento formativo “Stili di vita e cultura alimentare: sinergie per vivere in salute”
    Il CUG ha promosso ed organizzato un evento formativo dal titolo “Stili di vita e cultura alimentare: sinergie per vivere in salute” in data 16 settembre 2020 presso l’Aula Incontri del Centro Medico Culturale G.Marani.
    L’iniziativa, rivolta a tutti i dipendenti, si è posta lo scopo di accrescere nei dipendenti la consapevolezza della intrinseca relazione che esiste tra stili di vita, cultura alimentare e benessere personale, con riferimento anche all'impatto causato dall'emergenza sanitaria sulle nostre abitudini, anche alimentari. Sono intervenute la dott.ssa Roberta Siani, psicologa e psicoterapeuta, il dott. Vincenzo Di Francesco, Direttore della UOC Geriatria A e la dott.ssa Francesca Bazzani, esperta di marketing e comunicazione e docente di cultura alimentare in aziende e associazioni.

Rete dei Comitati Unici di Garanzia del Veneto

Il Comitato Unico di Garanzia dell'AOUI partecipa al Coordinamento dei CUG delle Aziende Ospedaliere e delle ULSS della Regione Veneto, nell'ambito di una rete organizzata dei Comitati stessi, attivata al fine della promozione di un Osservatorio e scambio di buone prassi sul funzionamento e le iniziative promosse dai Comitati sulle tematiche di loro competenza.

Progetto Alleanza per la Famiglia

Dal dicembre 2016 il CUG partecipa e collabora al progetto “Alleanza per la famiglia”, finanziato dalla Regione Veneto e avviato dal Comune di Verona, capofila del progetto, in parternariato con l’AOUI VR, con ULSS 9 Scaligera, Verona Innovazione, Università di Verona e altri soggetti privati, per la realizzazione di iniziative volte a promuovere azioni di welfare aziendale e di conciliazione rispondenti alle esigenze delle famiglie; nell’ambito di questo programma è stata pubblicata la guida “Conciliazioni” per orientare e per far conoscere i servizi e le attività realizzati dagli enti partecipanti al progetto a sostegno delle famiglie.

Dello sviluppo delle iniziative avviate e di tutte le ulteriori iniziative che il Comitato Unico di Garanzia promuoverà sarà data informazione attraverso questa sezione.